MASTERING

COME MASTERIZZIAMO

MASTERIZZIAMO I TUOI BRANI IN DIGITALE PORTANDO LA TUA CANZONE A LIVELLI DI VOLUME E STEREOFONIA UGUALE A QUELLA DEI BRANI HIP HOP CHE ASCOLTI IN RADIO!

Editing Audio
INVIACI IL BRANO

TI BASTERÀ COLLEGARTI AL NOSTRO SERVER E CARICARE TUTTO NELLA CARTELLA CHE TI RISERVIAMO, OPPURE EFFETTUARE L’UPLOAD TRAMITE WETRANSFERT.

Editing Audio
IL TUO ALBUM IN POCHI GIORNI

APPENA IL TUO MASTER È PRONTO PUOI SCARICARLO DAL LINK CHE TI INVIEREMO. I TEMPI DI CONSEGNA VARIANO IN BASE ALLA QUANTITÀ DI TRACCE DA MASTERIZZARE!

MASTERING RAP HIP HOP

COS’È IL MASTERING?

Il mastering è la finalizzazione di un prodotto discografico.

Il mastering è l’ultimo passaggo utile per la realizzazione di un’album (o un mixtape): in questa fase il tecnico di mastering migliora il lavoro svolto in fase di mixaggio, rifinisce il brano utilizzando compressori, de-esser ed equalizzatori, migliora l’immagine stereofonica, limita i picchi e ottimizza il volume globale, sia sotto il profilo del volume di picco, sia sotto il profilo di RMS e Loudness (volume medio percepito).

Il mastering anche nel rap ha l’obiettivo di rendere un intero album omogeneo sotto il profilo della sonorità globale e del volume percepito: il tecnico di mastering in seguito a un’accurata analisi dello spettro sonoro (e di altri parametri fondamentali del suono) tenderà a uniformare la serie tracce con il fine di rendere l’album il più coerente possibile e quindi fruibile da parte del pubblico.

Insieme agli artisti, prima della fase di mastering, si definisce l’ordine cronologico delle canzoni e i secondi di distanza tra una traccia e l’altra.

IL MASTERING NEL RAP

Ora che abbiamo accennato alle procedure di mastering sappiamo che, in questa fase, il brano viene rifinito impiegando compressori, de-esser ed equalizzatori, migliorando l’immagine stereofonica e altro ancora. Ma proviamo ad approfondire il mastering rap, perché se è vero che sotto il profilo del flusso di lavoro le procedure di mastering siano da considerarsi simili in ogni genere musicale, è altrettanto vero che gli interventi tecnici variano da genere a genere.

In particolare, nel mastering di musica rap, si tende considerare le basse frequenze in modo specifico, generalmente valorizzandone il contenuto armonico e ponendo particolare attenzione al comb filtering (durante la fasi di una produzione rap hip hop è facile che il basso sia stato realizzato in layering, ovvero con più bassi che suonano contemporaneamente, e ciò può facilmente creare qualche problemino di comb filtering).

Invece, nel caso in cui il tecnico del suono/produttore non sia riuscito a far emergere particolarmente bene la voce principale in fase di mixing (o al contrario la voce risulti troppo “scollata” dalla base), in fase di mastering rap abbiamo la possibilità di intervenire per porre rimedio, sempre tenendo in considerazione che, nel rap, l’MC ha un ruolo determinante rispetto a come la voce principale viene considerata in altri generi (per esempio, in un certo tipo di cultura rock, la voce principale è considerata uno strumento tra gli altri, non tanto un elemento di spicco come nel rap e che, pertanto, non deve essere percepita molto al di sopra del resto).

Molte altre procedure di mastering impiegate nella maggior parte degli altri generi di musica, anche nel mastering rap restano invariate, come per esempio il filtraggio e la cura di risonanze indesiderate, eventuali interventi sulle sibilanti, “l’addolcimento” delle alte frequenze piuttosto che l’attenuazione delle frequenze nasali e l’eventuale equalizzazione armonica.

In certi casi prima di questa serie di interventi, in altri casi dopo o contemporaneamente, anche nel mastering rap hip hop, si interviene sulla matrice M/S per valorizzare il contenuto stereofonico, favorire la percezione dei contenuti mono, risolvere la fase e altro ancora, in base alle specifiche esigenze o problematiche del brano sul quale stiamo effettuando il mastering.

Altri interventi necessari in fase di mastering (quindi anche in fase di mastering rap hip hop) riguardano il trattamento delle micro dinamiche e delle dinamiche generali; con tali interventi limiteremo i picchi che a loro volta limiterebbero la nostra head room finale. Anche in questo caso, sulle dinamiche, potremo intervenire separatamente sul contenuto mono e sul contenuto stereo.

Un altra pratica possibile (sempre se applicata con buon gusto o se particolarmente necessaria) in fase di mastering rap hip hop riguarda l’impiego di exciter, “eccitatori” di frequenze; la fase finale che precede la conversione definitiva nel formato standard (44.100 Hz, 16 bit) è l’impiego di un limiter/maximizer.

Detto ciò (e molto altro potremo aggiungere, specialmente sotto il profilo tecnico e delle variabili d’impiego della strumentazione disponibile per gli scopi di mastering) l’obiettivo ultimo del mastering, mastering rap compreso, resta quello di valorizzare il brano nel suo insieme, lavorando al meglio ed evitando in ogni modo di stravolgerlo, in tal modo la produzione sarà ottimizzata sotto il profilo della percezione dei singoli elementi che costituiscono il mix e sotto il profilo della pressione acustica globale.

EFFETTUA MASTERING CON PIÙ CONTROLLO

Puoi effettuare il mastering sulla singola traccia o su gruppi separati di file.

Il Mastering viene effettuato sulla singola traccia del brano, ovvero sul risultato del lavoro di mix effettuato dal tecnico, ma può essere effettuato anche sui gruppi di strumenti che compongono il brano; in questo caso si tratta di Stem Mastering, soluzione che comporta un lavoro superiore da parte del Mastering Engineer ma che offre maggiori possibilità di intervento, restauro, correzione, miglioramento: in una sola parola, più controllo.

Per effettuare il Mastering del tuo pezzo abbiamo la sola necessità che tu ci inoltri il file unico della tua produzione; per effettuare lo Stem Mastering è necessario che tu ci inoltri i gruppi separati (gruppo di chitarre, gruppo di batteria, gruppo di archi etc.).

L’ottimizzazione dei gruppi utili allo Stem Mastering richiede degli accorgimenti particoli, pertanto è preferifibile un colloquio telefonico o uno scambio di e-mail preventivo tra te e il tecnino di mastering.

USA IL MODULO QUI SOTTO PER INVIARE I TUOI FILE E PROGETTI!

Dicono di noi:

0 Condivisioni