VST Trap – I migliori 20 Vst per produrre musica Trap

Il mondo dei Vst – ovvero quello dei sintetizzatori virtuali è nato dopo la nascita delle DAW (Digital Audio Workstatio) ed è aumentato esponenzialmente fino ad occupare una fetta di mercato simile (in termini di utilizzo) a quella dei Sintetizzatori analogici. In questo articolo andremo ad elencare (senza stilare classifiche) quelle che sono le possibilità offerte oggi per produrre musica Trap/hip hop.

 


Tone2 Electra X

Da quando ho acquistato questo VST riesco a creare melodie per basi Trap in modo semplice e veloce: sfogliando la libreria fornita durante l’acquisto riesco sempre a trovare qualcosa che mi soddisfa. Al suo interno include arpeggiati niente male più possibilità avanzate di manipolazione sugli oscillatori. Davvero Consigliato: per l’acquisto clicca qui.

 


Arturia V6 Collection

Se stai cercando sonorità simili a quelle dei più famosi synth informati su Arturia. Oltre ad emulare in maniera impeccabile i synth analogici più conosciuti (Moog, Jupiter etc.) offre una quantità di presets pressoché illimitata. Sonorità in stile Desiigner – Kanye West – YG – West Coast Trap etc. si possono facilmente ottenere con il MiniMoog Model D emulato! (per consultare il sito di Arturia clicca qui).

 


Omnisphere 2.5

L’azienda che lo produce è la rinomata Software House Spectrasonic. L’ultima versione rilasciata è la 2.5. Stiamo parlando di uno strumento davvero potente (al pari di un synth analogico). La vera “svolta” è la libreria Keyscape, che ci permette di avere un pianoforte vero anche a casa nostra. In almeno 1/4 delle produzioni trap e hip hop che escono oggi viene utilizzato – Must To Have!!

 


RefX Nexus 2

Il sintetizzatore si presenta da solo ed è forse il più conosciuto a livello semi/professionale. Ciò che lo distingue dagli altri è l’immediatezza. Quando si cerca un suono (qualsiasi esso sia) su Nexus lo si trova; è oltretutto costruito con un’interfaccia che si può imparare ad utilizzare in un lasso di tempo piuttosto limitato.

 


Studiolinkedvst Zaytoven “Funky Fingers”

La Studiolinkedvst in collaborazione con il produttore Zaytoven ha dato vita ad un synth che richiama le sonorità del produttore di Atlanta (nato in Germania) che ha fatto delle sue doti di tastierista una delle caratteristiche che lo contraddistinguono rispetto ad altri produttori hip hop e trap. Se stai cercando i suoni giusti per costruire basi in stile Future (melodico) / Trap Atlanta devi assolutamente provarlo!

 


Studiolinked Trap Boom (1/3)

Questi Synth sono ispirati alle sonorità di Metro Boomin, Mike Will Made It, Gucci mane etc. In termini di qualità siamo ben lontani da Omnisphere; comunque don’t worry, se stai cercando dei synth con suoni più “marci” come spesso se ne sentono nelle produzioni Trap e Hip Hop questi Synth fanno al caso tuo. Try It!

 


Industrykits Vibe Pro Vst

Questo synth è realizzato dalla software house Industrykits che è una delle poche aziende sul mercato che si occupa nello specifico di musica Trap ed Hip Hop. Questo synth è davvero utile per chi cerca sonorità più R&B – TrapSoul (alla Bryson Tyller per intenderci) e stà quindi cercando suoni morbidi e tappeti incalzanti.

 


Industrykits 808 Massacre 3

Personalmente per creare linee di bassi utilizzo sempre samples audio ed un campionatore. 808 Massacre 3 è la soluzione più immediata in termini di mappatura del basso: basta aprirlo, scorrere i presets e il gioco è fatto.

 


U-He Hive

Tra i più belli, immediati e versatili. Che tu voglia fare Dance, Elettronica, Trap da discoteca, Funk, Hip hop va bene. Pesa davvero poco e quindi funziona bene (o almeno dovrebbe) anche su computer meno prestanti.

 


Rob Papen Predator2

Per un periodo di tempo piuttosto lungo in ogni ritornello (e dico ogni) inserivo almeno un suono di predator2. Per fare dei ritornelli sperimentali penso sia davvero il top. Anche in questo caso le possibilità vanno ben oltre la musica hip hop e trap.

 


Initial Audio Heat Up 2

Di questo sintetizzatore non si fa che parlare bene. Ricorda Refx Nexus ma più orientato verso la produzione (indovina un po?) di musica trap e hip hop. Per accedere alla pagina dello sviluppatore e scaricare la demo clicca qui.

 


Air Xpand!2

Questo synth è veramente bello e veramente economico (tempo fa lo pagai un dollaro in offerta!), include al suo interno sia librerie di suoni acustici sia librerie di suoni elettronici. Se stai cercando un VST per fare musica trap che sia leggero ed efficiente probabilmente questo è quello che fa al caso tuo!

 


Xfer Serum

Negli ultimi tempi va molto di moda e il perché lo si intuisce subito: quando lo si utilizza sembra di avere in mano un sintetizzatore vero anche se non lo è. Dopo qualche tutorial si riesce ad utilizzarlo comodamente. L’interfaccia friendly aiuta così come le espansioni Trap ed Hip Hop acquistabili a parte! Da provare assolutamente.

 


Toontrack EzKeys

Qualitativamente parlando è il diretto concorrente di Spectrasonic Keyscape. La differenza è che con questo si possono fare delle cose impressionanti: per esempio inserendo in una sezione dedicata una progressione di accordi è possibile richiamare dei presets che suonano nella tonalità in cui vogliamo! È uno dei pochi VST che emulano  il Mellotron (storico synth di fine anni 60′ utilizzato anche da Metro Boomin).

 


Kontakt NI

Il campionatore di casa Native Instruments è giunto alla versione 6. Nel corso degli anni non è stato stravolto (anzi) ma sono spuntate fuori librerie come se non ci fosse un domani. Per nostra fortuna sviluppatori di terze parti si sono dedicati alla musica Trap ed Hip Hop (come Studiolinkedvst ed Industry kits). In commercio troviamo anche librerie che van bene per tutti i generi: se per esempio scarichiamo una patch di violini possiamo utilizzarli in qualsiasi contesto, che sia Trap o Funk poco importa.

 


Reaktor NI

L’unico modo per sfruttare tutte le potenzialità di questo VST è saperne in materia di oscillatori, sintesi sonora etc. Ha delle librerie che si avvicinano davvero al suono dei synth analogici ma bisogna saper dove mettere le mani! È molto versatile e partendo da 0 si possono costruire i propri suoni: nel video che segue puoi ascoltare alcuni presets della libreria “Rounds”.

 


Synapse Audio Dune 2

Utilizzato parecchio dal produttore Mike Will Made It (quello che ha realizzato il singolo Black Beatles dei Rae Sremmurd ft. Gucci Mane nel 2016). Il synth si presenta bene, con arpeggiati che da soli valgono il prezzo del vst. Se poi ci aggiungiamo presets esterni meglio ancora. Da provare!

 


Reveal Sound Spire

Se stai cercando sonorità in stile Dark Polo Gang, Trap Club, elettronica devi averlo per forza. La miriade di presets di default basta per creare basi con sonorità Trap elettroniche e basi con sonorità Trap più cupe. Un bel giocattolino!

 


Lenner Digital Sylenth1

È da anni che è in commercio ma nonostante la tecnologia avanzi a ritmi frenetici resta sempre una pietra miliare. È davvero versatile ed orientato a più generi musicali. Sul web è possibile trovare delle espansioni da cui partire ma possiamo tranquillamente partire da 0 per creare i nostri suoni.

 


Plugin Boutique Scaler

Nell’ultimo anno diverse Software House si sono mobilitate per semplificare la comprensione e la creazione di giri di accordi; anche i beatmaker meno esperti in materia di notazione musicale possono costruire giri armonici vincenti con questo strumento. L’interfaccia è davvero semplice!

 

RIMANI AGGIORNATO SU INSTAGRAM

2K Condivisioni